LA NOSTRA PROPOSTA

Quando si parte?

Noi saremo pronti dal 15 giugno, ma siamo in attesa dell’autorizzazione che il Comune di Bergamo rilascia per tute le attività estive. Senza di essa saremo costretti a posticipare l’inizio. L’Amministrazione ci ha assicurato che è al lavoro, ma su questo non abbiamo scelta. Confidiamo nella buona volontà, nel buon senso e nella Provvidenza. Non appena arriverà il permesso, ve lo comunicheremo tempestivamente.
In ogni caso, fino a comunicazione contraria, si parte il 15 giugno per quattro settimane, da lunedì a venerdì, dalle 9 alle17,30.
È possibile pranzare in oratorio e anticipare l’arrivo alle 8 (tranne che il 15 stesso).

Cosa si fa?

Un sacco di cose belle.
Il format previsto dalle leggi nazionali e regionali è quello di 1 maggiorenne ogni 7 bambini (per le elementari) e di 1 maggiorenne ogni 10 ragazzi (per le medie). Con loro staranno anche alcuni animatori adolescenti. Ogni settimana è assicurata, come previsto dalle norme vigenti, la “fissità”
del gruppo. Pertanto tutte le attività della giornata si svolgeranno con il medesimo gruppo.

Cosa farà il gruppo?

La settimana tipo è così strutturata:

  • lunedì: formazione della squadra e gioco organizzato; laboratori e gioco organizzato
  • martedì: compiti e tempo diversamente libero; uscita breve a piedi
  • mercoledì: lock up; laboratori e gioco organizzato
  • giovedì: tutta mia la città! (gita)
  • venerdì: compiti e tempo diversamente libero; piccoli grandi giochi.

Non potendoci essere un “tempo libero” in senso stretto, ogni squadra si costruirà questo spazio in modo originale e sorvegliato: ecco il tempo diversamente libero.

La proposta lock up è invece il tentativo di risignificare in modo leggero il dramma dell’epidemia,
attraverso l’incontro con alcuni testimoni.
Per TerzaMedia, in base alle iscrizioni, stiamo pensando un percorso ad hoc.
Le destinazioni delle varie uscite ve le comunicheremo a brevissimo. Saranno tutte a piedi, perché Tutta mia la Città!

Come si affronterà il problema “epidemia”?

Anzitutto nel rispetto delle leggi vigenti in materia.
Inoltre abbiamo costituito un gruppo Vaccino che si occuperà esclusivamente di questo aspetto.

Quanto costa?

Confermiamo la cifra di 50 euro a settimana. La quota resterà invariata per l’intera o la mezza giornata.
Dal secondo figlio compreso si applicherà uno sconto del 10%.
I pranzi hanno un costo aggiuntivo di 5 euro ciascuno (quello del giovedì sarà al sacco da preparare a casa), salvo che il Comune provveda per tutti gli iscritti. Questi è meglio prenotarli di settimana in settimana.
Il pre-cre (dalle 8 alle 9) ha un costo aggiuntivo di 1 euro al giorno.
La quota comprende l’accompagnamento qualificato di bambini e ragazzi, i materiali, la maglietta e il cappellino, la merenda, l’assicurazione, le uscite e le gite (cioè tutto tranne l’anticipo dalle 8 alle 9 e i pranzi).
Il Comune di Bergamo ha stanziato dei fondi a sostegno delle famiglie per il tempo estivo.

Come ci si iscrive?

Le iscrizioni si raccolgono presso la segreteria dell’oratorio nei giorni 8-9-10-11-12 giugno dalle 16 alle 19.
È possibile iscriversi in una volta sola anche per più settimane (a differenza di quanto comunicato nella lettera 1).
Inviamo in allegato la scheda di iscrizione (modulo D) e le due schede per l’epidemia (moduli A e B).
Chi ne ha la possibilità può stamparli a casa e compilare integralmente il modulo D, mentre firmare soltanto i moduli A e B (perché i dati anagrafici li raccogliamo solo nel modulo D). Altrimenti si possono ritirare in oratorio e compilare in loco con pazienza.
All’atto dell’iscrizione è possibile esprimere una preferenza riguardo la costituzione delle squadre.
In caso di numero di richieste superiore alla nostra capacità, daremo la priorità a chi appartiene al Centro Città, poi alle famiglie dei quartieri limitrofi e infine a tutti gli altri. Terremo anche conto di chi è venuto prima a iscriversi.
Agli effettivi iscritti manderemo una comunicazione su come effettuare l’ingresso e l’uscita dall’oratorio.

Ricordiamo che potete contattare la segreteria allo 035248221 tra le 16 e le 19 o all’indirizzo immacolata.bg@gmail.com, nonché rivolgervi a noi sacerdoti.

Rimanendo a disposizione per approfondire personalmente il progetto, vi proponiamo di affidare insieme al Signore le nostre famiglie, la nostra città, il tempo che lui ci restituirà in grazia e fedeltà.

Documenti da compilare